Amoxicillina: 5 regole per usarla correttamente

Tutti conosciamo l’antibiotico amoxicillina. O almeno dovremmo.

Amoxicillina 5 regole per usarla correttamente

E’ l’antibiotico di prima scelta nel bambino, nell’adolescente e spesso anche nell’adulto.

Ricordiamoci che è un antibiotico quindi serve ad uccidere i batteri.

Non ha nessuna azione nei confronti dei virus.

La amoxicillina è un antibiotico appartenente alla classe dei β-lattamici.

Il gruppo delle penicilline semisintetiche.

Viene usato da solo o in associazione con l’acido clavulanico (amoxicillina più acido clavulanico).

La sua principale controindicazione è l’allergia all’amoxicillina, in generale alle penicilline.

Le 5 regole per un uso corretto

  1. Come tutti gli antibiotici dovrebbe essere sempre prescritto dal pediatra di fiducia. Sempre meglio evitare il fai da te
  2. Il dosaggio deve essere fatto in base al peso. Infatti l’età non è un buon indicatore per calcolare il dosaggio. Ci sono bambini che alla stessa età hanno un peso molto diverso tra di loro. Un bambino di 5 anni magrolino ha un peso assai diverso rispetto ad un bambino di 5 anni obeso
  3. E’ indicato un dosaggio di 50-100 mg per chilo di peso nelle 24 ore in 3 somministrazioni. Possiamo dire che in linea di massima che il dosaggio corretto si avvicina al peso diviso due
  4. Si inizia una terapia con amoxicillina solo dopo 3 giorni di febbre. Questo perché la maggior parte delle infezioni pediatriche sono virali. Amoxicillina non uccide i virus. Serve però ad evitare che si sovrapponga al virus un battere. Nel caso la febbre continui per diversi giorni. Esempi caratteristici sono la faringite virale che si complica nel tempo con un’otite o una broncopolmonite.
  5. L’allergia ad amoxicillina è una diagnosi importante. Perché implica che per tutta la vita quel bambino non potrà usare un farmaco così importante. Per la diagnosi di allergia non basta la comparsa di macchie sulla pelle durante la somministrazione del farmaco. Perchè moltissimi virus in età pediatrica sono causa di comparsa di macchie cutanee. La reazione cutanea allergica deve presentarsi almeno 24-36 ore dalla prima assunzione della amoxicillina. Se succede possiamo avere il sospetto che si tratti di un reazione allergica. In questo caso è necessaria una adeguata conferma in un centro di allergologia pediatrica.

Se clicchi sulle frasi azzurre sottolineate si apre un link.
Se hai trovato interessante questo articolo condividilo oppure

Lascia commenti ed idee sul post