Speranze da una nuova classe di antibiotici

L’uso eccessivo di antibiotici, speso prescritti nel modo sbagliato, nel mondo sta emergendo sempre di più il problema dell’antibiotico-resistenza e cioè il diffondersi di microorganismi sempre  più resistenti ai comuni antibiotici. Tale fenomeno sta assumendo dimensioni assai preoccupanti.

Speranze da una nuova classe di antibiotici

Per questo motivo suscita interesse e attenzione l’annuncio che arriva dalla prestigiosa rivista “Nature”: un team di ricercatori dell’Antimicrobial Discovery Center della Northeastern University di Boston non solo ha isolato un nuovo antibiotico denominato teixobactina in grado di uccidere un ampio gruppo di batteri Gram-positivi resistenti, inclusi MRSA, TB, Staphylococcus aureus e Streptococcus pneumoniae ma ha anche messo a punto un sistema rivoluzionario per la coltura di microrganismi che potrebbe permettere nel prossimo futuro la facile individuazione di molti nuovi antibiotici.

La procedura classica per l’individuazione di antibiotici è la coltura di funghi o batteri che secernono sostanze letali per gli altri microorganismi “competitor” presenti attorno a loro. Ma i microrganismi valutati sono solo una minima percentuale, perché la stragrande maggioranza di funghi e batteri non permettono la coltura in laboratorio.

I ricercatori di Boston hanno brevettato – in collaborazione con l’azienda NovoBiotic e l’Università di Bonn, in Germania – un dispositivo denominato iChip che permette la coltura in habitat naturale, conficcato nel terreno. In breve tempo sono stati screenati 10.000 ceppi batterici finora non valutati e isolati 25 nuovi antibiotici: di questi, la teixobactina si è rivelato il più potente.

La teixobactina è davvero letale per i batteri ed è in grado di eradicare rapidamente le infezioni. Quello che davvero è incredibile è la sensazione che questa scoperta sia solo la punta di un iceberg. Utilizzando questa nuova tecnica ci attendiamo di scoprire un grande numero di antibiotici nei prossimi anni.

L’articolo: Ling LL, Schneider T, Peoples AJ, Spoering AL, Engels I, Conlon BP, Mueller A, Schäberle TF, Hughes DE, Epstein S, Jones M, Lazarides L, Steadman VA, Cohen DR, Felix CR, Fetterman KA, Millett WP, Nitti AG, Zullo AM, Chen C, Lewis K.     A new antibiotic kills pathogens without detectable resistance.     Nature 2015; DOI:10.1038/nature14098

No Responses

Lascia commenti ed idee sul post